Recupero crediti, in Italia è più difficile che in Grecia o Romania

14.01.2015
 

Repubblica.it - 14 gennaio 2015

Secondo uno studio di Euler Hermes, il Belpaese è 27esimo su 44 Paesi analizzati, in compagnia di Turchia, Brasile, Usa e India. Le lente e complesse procedure giudiziarie rendono "irragionevole" iniziare un'azione legale

 
 
MILANO - In Italia recuperare un credito è più difficile che in Grecia e Romania. E' quanto emerge da uno studio effettuato in 44 Paesi da Euler Hermes, società del gruppo Allianz: il tempo medio di incasso di un credito è oltre i 100 giorni e "ben distante dagli standard definiti dalla direttiva europea".

In Italia, Secondo lo studio, sono "lente e complesse le procedure giudiziarie, con costi elevati e sentenze dei tribunali che si fanno attendere per anni". E così, secondo l'analisti, nel nostro Paese "iniziare quindi un'azione legale è quasi sempre irragionevole". Anche quando il debitore è insolvente, "i meccanismi di rinegoziazione del debito sono poco utilizzati come pratica, mentre la liquidazione (fallimento) rimane il percorso predefinito, che in genere lascia poche opportunità ai creditori per il recupero del credito".
 
 
 

Archivio articoli: